La maggior parte degli oggetti celesti viene suddivisa dagli astronomi in base alla loro posizione e alle loro caratteristiche chimico-fisiche. Questo vale, per esempio, per le comete: la teoria corrente vuole che esse arrivino da oltre Plutone e che siano composte da polveri e ghiaccio e all’avvicinarsi al Sole emettono una o più code. Ma la natura sa essere molto più complessa e varia rispetto alle categorie con cui cerchiamo di spiegarla.

 

Similar Posts
Latest Posts from

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *